Indice Dietro Avanti
Allh l'unico dio e Maometto il suo messaggero
15.10.2013
Salve Sig. Giulio,
Mi permetto di disturbarLa ancora con questa moneta:
Diametro: 25 mm
Peso: 11,3 g
Asse di conio: ore 4
Colore/materiale: bronzo
Aspetto generale: si presenta scura.
Note ulteriori: si presenta consumata ed ha un buco nel bronzo forse per uso a m di ciondolo.
Cordiali Saluti
fig. 1
Cliccare sulle immagini per ingrandire
Roma, 29.10.2013
Egregio Lettore,
premesso che le monete islamiche medioevali non rientrano nel mio campo di approfondimento, a puro titolo di collaborazione e senza pretesa di rigore scientifico, di seguito riporto gli elementi significativi pertinenti alla moneta di figura raccolti a seguito di una ricerca effettuata nel web e dopo aver acquisito preziosi elementi d'informazione presso il forum di numismatica Moneta-L di Yahoo (iscrizione d'accesso obbligatoria):

Dirham (AE)1, zecca di Mosul (o al Mawsil), Egira 6072, Album 1867

Descrizione:
D. Busto laureato a sinistra. Lungo il bordo, in senso antiorario a partire dalla destra in basso e in caratteri Naskhi l'iscrizione: "nel nome di Dio, battuta a Mosul nell'anno settimo del seicento"3. Stella sotto il mento.
R. Iscrizione su sei righe, in caratteri Naskhi: "Allah l'unico Dio e Maometto il suo messaggero. Al-Nasir, fortificatore della religione di Allah, leader dei credenti. Atabek, gloria del mondo e della fede, Mas'ud, figlio di Ebu Bekir, figlio di Arslan Shah"4.

La ricerca nel web di monete di pari tipologia ha prodotto i seguenti risultati:

  1. http://mehmeteti.150m.com/zengids/aq248.htm 'Izz al-Din Mas'ud II bin Arslan Shah, Zengid Atabegs of Mosul, copper dirham Mint Mosul, Date ???, Diameter 25-27 mm, Weight 12.10 gm, ID aq248 S/S 65,
    Obverse "Bismillah duribe bi-Musul ..."
    Reverse "La ilahe illallah Muhammed resulullah.  El-Nasir li'dinillah emir'l mminin.  İzzeddnya veddin Atabek Mes'ud bin Ebu Bekir bin Arslanşah".
  2. http://www.arminius-numismatics.eu/coppermine1414/cpg1414/displayimage.php?album=175&pid=1716 Zengid Atabegs of Mosul (al Mawsil), al Mawsil mint, 'Izz ad-Din Mas'ud II bin Arslan Shah (1211 - 1218 AD), struck AH 607 (1210 / 1211 AD.), Dirham (30-31 mm / 10,90 g),
    Obv.: diademed and draped classical male bust left wearing necklace; no star in left field.
    Naskhi legend "Bismillah duribe bi-Musul ..."

    Rev.: Marginal legends. Six line central Naskhi legend "La ilahe illallah Muhammed resulullah. El-Nasir li'dinillah emir'l mminin. İzzeddnya veddin Atabek Mes'ud bin Ebu Bekir bin Arslanşah". Spengler / Sayles type 65.
  3. http://www.wgs.cc/store/index.php?route=product/product&path=61_66&product_id=350 Zengid Atabegs of Mosul: 'Izz al-Din Mas'ud II Product Code: JTC-205 Availability: In Stock Price: $675.00 Description AE dirhem, 29mm, 13.97gm., Mosul.S/S 65.1 - 607/1211 - 615/1218 (AH 607) Classical male bust left, star in field, "atabeg" countermark on cheek / Six lined legend, VF. Ex: CNG EA 148, lot 501 (Chitwood Collection); Ex: C.M. Webdale Collection.
  4. http://www.wgs.cc/store/index.php?route=product/product&path=61_66&product_id=348 Product Code: JTC-203 Availability: In Stock Price: $150.00. Description S/S 65 - 607/1211 - 615/1218 (AH 608) AE dirhem, 30mm, 12.72gm. Mosul. Diademed and draped classical male bust left / Six lined legend in Naskhi, Fine.
  5. http://www.mcsearch.info/record.html?id=496197 Source Baldwin's Auctions Ltd Auction  Islamic Coin Auction 18 (26.07.2011) Lot  676  (   |  ) Estimate  60 GBP Price  40 GBP (~65 USD) Description ISLAMIC COINS. Coins of The Turkoman Dynasties in Anatolia, Iraq and Syria. Zangids Atabegs of Mosul. Izz al-Din Masud II (607-615h/1211-1218 AD), Copper Dirham, 13.37g, al-Mawsil 677h, diademed, draped bust left, star in front, mint and date formula in margin, rev legend in centre and margin with the Kalima, name of Abbasid Caliph al-Nasir, the Zangid Masud and the Ayyubid overlord Abu Bakr (S/S 65-1; BMC 538ff;, Edhem 132). Reverse off-centre, very fine . 60-80.
  6. http://www.mcsearch.info/record.html?id=496198 Source Baldwin's Auctions Ltd Auction  Islamic Coin Auction 18 (26.07.2011) Lot  677  (   |  ) Estimate  60 GBP Description ISLAMIC COINS. Coins of The Turkoman Dynasties in Anatolia, Iraq and Syria. Zangids Atabegs of Mosul. Izz al-Din Masud II. Copper Dirhams (2 monete), 12.67g, al-Mawsil dated 678h, types as previous lot, diademed, draped bust left, rev legend in centre and margin (S/S 65-3; BMC 558-561 , Edhem 132). Weakly struck, good fine. (2) 60-80.
  7. http://www.mcsearch.info/record.html?id=496198 Source Baldwin's Auctions Ltd Auction  Islamic Coin Auction 18 (26.07.2011) Lot  677  (   |  ) Estimate  60 GBP Description ISLAMIC COINS. Coins of The Turkoman Dynasties in Anatolia, Iraq and Syria. Zangids Atabegs of Mosul. Izz al-Din Masud II. Copper Dirhams (2 monete), 12.43g, al-Mawsil dated 678h, types as previous lot, diademed, draped bust left, rev legend in centre and margin (S/S 65-3; BMC 558-561 , Edhem 132). Weakly struck, good fine. (2) 60-80.
  8. http://www.forumancientcoins.com/catalog/roman-and-greek-coins.asp?vpar=1507&zpg=56963 Islamic, Zangid Atabegs of Mosul, 'Izz al-Din Mas'ud II, 607 - 615 AH, 1211 - 1218 A.D. IS47701. Bronze dirhem, Spengler and Sayles 65.1, Album 1867, Mitchiner WOI 1126, F, double struck, al-Mawsil (Mosul) mint, weight 11.842g, maximum diameter 29.9mm, die axis 315o, 607 AH, 1211 - 1212 A.D.; obverse Naskhi inscription: Arabic mint name and date, diademed and draped Roman-style bust left, star below chin; reverse Naskhi inscription in six lines and margins: Kalima, name and title of Abbasid caliph, and name and title of 'Izz al-Din Mas'ud II; scarce; SOLD.
  9. http://www.icollector.com/ZANGIDS-OF-AL-MAWSIL-Mas-ud-II-1211-1218-AE-dirham-8-69g-al-Mawsil-AH-6-07_i17168786 ZANGIDS OF AL-MAWSIL: Mas'ud II, 1211-1218, AE dirham (8.69g), al-Mawsil, AH(6)07, A-1867, SS-65, diademed bust left, full reverse text, rarely found so completely legible, pleasing VF.
  10. http://www.grifterrec.com/coins/islam/zengid/i_islam_masudII65_1.jpg 'Izz ad-Din Mas'ud II (1211 - 1218 AD) AE Dirham AH 607 (1210 / 1211 AD), al Mawsil mint S/S 65.1 29 mm. 14.13 gm. Die position=6h Obverse: Diademed and draped classical male bust left; star in left field. Naskhi legend. Reverse: Six line central Naskhi legend; marginal legends. Note: Heaviest known specimen (?)
  11. http://www.coinarchives.com/858380efdbd8d4f654cba1c413b38509/img/elsen/118/image01520.jpg Jean Elsen & ses Fils S.A. Auction 118 Auction date: 14 September 2013 Lot number: 1520 Lot description:  ZENGID OF MOSUL, `Izz al-Din Mas`ud II (AH 607-615/AD 1211-1218), AE dirham, AH 607, al-Mawsil. Ref.: S/S, 65.1; Album, 1867. 12,93g. Crudely struck as usual. Scarce. Fine - Very Fine Estimate: 65 EUR.
  12. http://www.balcoins.com/sikkeler.php?env=808 MUSUL 607 H.  FELS 12,27 gr. 27 mm. SB808 HKMDAR PORTRESİ SOLA DOĞRU, ETRAFINDA BİSMİLLAH DURİBE HAZA Bİ'L MUSUL SENE SEB'A VE SİTTE MİE.
    KELİME-İ TEVHİD EL-NASIR LİDİNALLAH EMİR'L MMİNİN İZZEDDNYA VEDDİN ATABEK MESUD BİN EBUBEKİR, ETRAFINDA (EL-MELİK EL-ADİL ARSLAN ŞAH.).
Concludo osservando che, per quanto consentito da una valutazione a distanza, la moneta di figura appare autentica. In considerazione del presente stato di conservazione il suo valore venale stimabile attorno ai 50,00

Un saluto cordiale.
Giulio De Florio

-------------------------------

Note:

(1) Dirham o dirhem o "Dirheler" (درهم) un'unit valutaria presente in diversi stati arabi (v. link) e, in precedenza, la relativa unit di massa (il dram Ottomano) nell'Impero ottomano e persiano. Il nome deriva dalla dracma greca o didramma (2 dracma). Nel contesto di questa pagina la parola viene utilizzata per indicare genericamente il circolante in rame al tempo di Mas'ud II. Traggo dai link di cui sopra le caratteristiche fisiche dei dirham della tipologia di figura reperiti nel web e battuti nell'Egira 607:

Riferimenti Peso (g.)  Diametro (mm) Asse di conio (h)
Link1 12 25-27 -
Link2 10,90 30-31 -
Link3 13,97 29 -
Link4 12,72 30 -
Link5 13,73 - -
Link6 12,67 - -
Link7 12,43 - -
Link8 11,842 29,9 10-11
Link9 8,69 - -
Link10 14,13 29 6
Link11 12,93 - -
Link12 12,27 27 -
Si evince dalla tabella che le caratteristiche fisiche del dirham in esame (11,3g, 25mm, 7h) rientrano nel campo di variabilit dei conȋ d'epoca di pari tipologia.
(2) Il primo giorno dell'anno dell'Egira 607 corrisponde al 25 giugno 1210 del calendario gregoriano, mentre il primo giorno dell'anno dell'Egira 608 corrisponde al 15 giugno 1211 (v. link). Per il calcolo dell'anno gregoriano a partire da quello dell'Egira si pu applicare la formula: Gregoriano = Egira  - Egira/33 + 622 (v. http://it.wikipedia.org/wiki/Calendario_islamico). Dunque l'anno dell'Egira 607 corrisponde grosso modo all'anno gregoriano 1210-1211.
(3) Il tipo del dritto, di chiaro stile romano, indica la permanente influenza della tradizione classica occidentale nell'area di emissione della moneta. Il fatto che la moneta sia stata battuta nel nome di Allah e non del popolo di Mosul significa che lo stato emittente regolato dalla legge islamica. La data sulla moneta non riportata in numeri, come avverr nei secoli successivi, ma come descrizione verbale (tipo, seicentosette). N
on sono in grado di riportare il dettaglio delle lettere dell'iscrizione, quale appare sul bordo della moneta nello stile calligrafico Naskhi (v. link) e con sistema di lettura da destra verso sinistra.
(4) L'iscrizione su sei righe nel rovescio anch'essa in stile Naskhi con sequenza di lettura da destra verso sinistra. La prima riga, secondo la tradizione islamica, dedicata alla "kalma" (professione di fede): "Allah l'unico dio e Maometto il suo profeta" (lā ʾilāha ʾillā l-Lāh, Muḥammadun rasūlu l-Lāh). Le righe successive ci consegnano dapprima il nome del detentore del potere formale, Al-Nasir, "Fortificatore della religione di Allah" (li-dīn Allāh) e "Capo dei credenti" (Amīr al-Mu'minīn), 34 califfo di Baghdad, poi quello del detentore del potere sostanziale, il governatore (Atabek) di Mosul, Mas'ud, "Gloria del mondo e della fede" (izz al-dunya wal-din), figlio di Ebu Bekir, figlio di Arslan Shah. Gli appellativi religiosi che accompagnano i nomi dei due personaggi sono intrinseci delle cariche che, rispettivamente, in qualit di califfo di Bagdad e di governatore di Mosul, rivestivano.
Izz ad-Din Mas'ud II, questo il nome per esteso dell'Atabek di Mosul nel settennio 1211-1218A.D., fu il settimo rappresentante della dinastia fondata nel 1127 A.D. da ʿImād al-Dīn Zengi che da lui prende il nome (Zengide). All'apice del successo la dinastia estese il suo potere su un'ampia area mediorientale, come si evince dalla mappa di fig. 2. Gli Emiri Zengidi continuarono a governare il nord dell'Iraq fino al XIII secolo, tenendo di fatto Mossul fino al 1234 e, solo nominalmente, fino al 1250 (v. link e link).


fig. 2
La Dinastia Zengide al momento della sua acme
Immagine tratta da Wikipedia
Indice Dietro Avanti