Indice  Dietro Avanti
Caracalla e la grande Vittoria Partica
6.10.2008
Buongiorno,
sono in possesso di una moneta di cui Le elenco le seguenti caratteristiche
peso: 3,10 grammi
diametro: 18/19 mm
asse di conio :0
tipologia della lega: sembra ferro ma non è magnetico
colore: grigio
Allego le foto della moneta e la ringrazio anticipatamente per la risposta 
Cordiali saluti 
fig. 1 - Cliccare sulle immagini laterali per ingrandire
Roma, 10.10.2008
Egregio Lettore,
di seguito trascrivo i dati significativi pertinenti alla sua moneta:

AR Denario1, zecca di Roma, 201-206 d. C.2, RIC IV/I 144b (pag. 233), BMC V 296 (pag. 211), Cohen IV 658 (pag. 211), indice di rarità "S".

Descrizione sommaria:
D. ANTONINVS - PIVS AVG3. Caracalla, busto giovanile, laureato, paludato e corazzato a destra.
R. VICT PA-RT MAX4. La Vittoria alata, paludata, avanza a sinistra sorreggendo con la mano destra una corona e con la sinistra una palma.

La ricerca nel web di denari di pari tipologia ha prodotto i seguenti risultati:

  1. http://www.coinarchives.com/a/lotviewer.php?LotID=217634&AucID=307&Lot=170 Jean Elsen & ses Fils S.A. > Auction 95 Auction date: 15 March 2008 Lot number: 170 Price realized: 110 EUR (approx. 173 U.S. Dollars as of the auction date) Note: Prices do not include buyer's fees. Lot description: CARACALLA Auguste (198-217), AR denier, 201-206, Rome. Droit : ANTONINVS- PIVS AVG B. l., drapé à droite. Revers : VICT PART MAX Victoire courant à gauche, tenant une couronne et une palme. Ref.: BMC 211, 296; RIC 144b; C., 658. 3,42g. Rare. Patine foncée. Superbe EF Estimate: EUR 75.
  2. http://www.coinarchives.com/a/lotviewer.php?LotID=119759&AucID=139&Lot=722 Auktionshaus H. D. Rauch GmbH > Auction 73 Auction date: 17 May 2004 Lot number: 722 Price realized: 70 EUR (approx. 84 U.S. Dollars as of the auction date) Note: Prices do not include buyer's fees. Lot description: Caracalla - Diadumenian Caracalla 211-217 Denar (3,44 g), Rom 201/206. Av.: ANTONINVS PIVS AVG, belorbeerte, jugendliche Büste mit Paludamentum über Küraß rechts. Rv.: VICT PART MAX, Viktoria mit Kranz und Zweig eilt links. RIC:144b, C:658. stplfr. Estimate: EUR 70.
  3. http://www.coinarchives.com/a/lotviewer.php?LotID=55639&AucID=58&Lot=792 Leu Numismatik AG > Auction 83 Auction date: 6 May 2002 Lot number: 792 Price realized: 170 CHF (approx. 106 U.S. Dollars as of the auction date) Note: Prices do not include buyer's fees. Lot description: THE ROMAN EMPIRE Caracalla, 198-217 Estimate: CHF 150.00 Denarius (Silver, 2.69g 12), 204. ANTONINVS PIVS AVG Laureate and draped head of Caracalla to right. Rev. VICT PART MAX Victory running to left, holding wreath and palm branch. BMC296. C.658. Hill688. RIC144b. Well struck in high relief. Extremely fine.
Concludo ricordando che la moneta in esame fa parte di una serie emessa negli anni 80 dalla Parmalat come gadget pubblicitari di una linea di prodotti dolciari (biscotti/merendine per bambini) denominata Mister Day (v. link). Tutte le monete della serie recano una piccola "R" sul rovescio ad indicare che sono riproduzioni. Un'ultima osservazione è che, essendo la moneta in esame il risultato di una produzione industriale, presenta caratteristiche fisiche più o meno identiche (peso, diametro e forma del contorno) e in ciò si differenzia dalle monete romane autentiche che, prodotte semiartigianalmente, non garantivano elevati standard di uniformità. In considerazione della larga diffusione di queste monete e del loro contenuto didattico, ritengo utile farne oggetto di trattazione in questa rubrica. 

Un saluto cordiale. 
Giulio De Florio

---------
Note:

(1) Denario (argento). Raccolgo in tabella le caratteristiche fisiche dei denari della tipologia di figura tratte dai link di cui sopra e dal data base dell'ANS (American Numismatic Society): 

Fonte Peso
(g.)
Diametro
(mm)
Asse di conio
(h)
Link1 3,42 - -
Link2 2,90 - -
Link3 3,34 - -
ANS1 3,36 - 12
ANS2 3,37 - 12
ANS3 3,23 - 6
ANS4 3,10 - 12
Si evince dalla tabella che le caratteristiche fisiche della moneta di figura (3,10g, 18-19mm, 12h) rientrano negli ampi margini di variabilità dei conî d'epoca.
(2) L'arco di datazione della moneta ha un limite inferiore nel 201, l'anno nel quale Caracalla assunse la titolatura ANTONINVS PIVS AVG, mentre nel rovescio delle sue monete veniva richiamata la grande vittoria sui Parti, VICT PART MAX. Il limite superiore per la datazione della moneta è il 206, quando Caracalla verrà rappresentato sulle monete con il busto nudo invece che paludato oppure paludato e corazzato. 
(3) ANTONINVS PIVS AVGustus. Per una nota biografica sull'imperatore Caracalla si rimanda alla voce omonima di wikipedia (cliccare qui). Una spiegazione sulle ragioni per cui Caracalla assunse il nome di Antonino è disponibile in altra pagina di questo sito (v. link).
(4) VICToria PARThica MAXima. La campagna partica era iniziata nel 193 con l'occupazione della Mesopotamia settentrionale fino al Tigri. Nel 196 era stata interrotta perché Settimio Severo era dovuto accorrere in Gallia per reprimere il colpo di stato di Albino. Con la morte di Albino, Settimio Severo tornò in Oriente per recuperare le terre che i Parti, in sua assenza, si erano riprese. Nel 198 Severo li ricacciò oltre il Tigri e occupò Seleucia e Ctesifonte, la capitale dei Parti. In pari data Severo assunse il titolo onorifico di Parthicus Maximus, mentre il figlio Caracalla fu elevato ad Augusto conregnante e nelle monete battute in suo nome viene richiamata la grande vittoria partica conseguita dal padre.
Indice Dietro Avanti