Indice Dietro Avanti
Medaglione di Commodo in quadriga
10.1.2014
Ciao, ho delle monete che non riesco ad identificarne nÚ la data nÚ il valore, riusciresti ad aiutarmi?
Queste non sono dei falsi credo ...
peso 52.3 g
diametro 35.5 mm
spessore 4 mm
con asse di conio ore 12
tondello in lega non ferromagnetica
facce parallele...
grazie e a presto fammi sapere
fig. 1
Cliccare sull'immagine per ingrandire
Roma, 21.1.2014
Egregio Lettore,
riporto di seguito gli elementi che mi Ŕ stato possibile raccogliere sul medaglione di figura:

Medaglione1, 185 d. C.2, Cohen III 508 (pag. 296)

Descrizione sommaria (sono indicate in rosso le parti della leggenda usurate o comunque non pi¨ leggibili):
D. M COMMODVS ANTONINVS PIVS FELIX AVG BRIT3. Commodo, busto laureato, paludato e corazzato a sinistra, lancia trattenuta con la mano destra e aegis.
R. P M TR P XI IMP VII. In esergo COS V P P.4 Commodo, su quadriga al passo a destra decorata con rilievi, sorregge uno scettro sormontato da un'aquila.

La ricerca nel web di medaglioni della tipologia di figura ha prodotto i seguenti risultati:5

  1. http://www.forumancientcoins.com/fakes/displayimage.php?pos=-13020 Commodus medallion Inasta Auction No. 43 of 22/2/2012 Type auction: Match The online auction ends on 22/2/2012 Lot No.: 8338. Category: FALSE (studio, modern, etc..). Storage: qBB False (studio, modern, etc..) - Commodus (177-192) - Medallion - (AE 56.9 g.). Possible merger of the sixteenth century.
  2. http://educators.mfa.org/ancient/medallion-bust-commodus-104530 Obverse: Bearded and laureate bust of Commodus to left, holding spear with right hand and wearing aegis. MCOMMODVSANTONINV SPIVSFELIXAVGBRIT Reverse: Emperor in triumphal quadriga to right, the chariot ornamented with reliefs. PMTRPXIIMPVII in exergue: COSVPP. Provenance By date unknown: Earl Fitzwilliam Collection; by 1949: with Christie, Manson & Woods, Ltd., Spencer House, 27 St. James's Place, St. James's Streeet, London, S.W. 1 (Christie's auction of the Earl Fitzwilliam Collection, sold by order of the Earl Fitzwilliam's Wentworth Estates Company, May 30-31, 1949, lot 356); by date unknown: U.S. Private Collection; Anonymous gift to MFA in memory of Prof. George H. Chase, April 10, 1958. Roman, Imperial Period, A.D. 186. Mint Rome. Catalogue RaisonnÚ Roman Medallions (MFA, 1962, 1975), no. 039. Dimensions Diameter: 39 mm. Weight: 62.85 gm. Die Axis: 12 Accession Number 58.376 Medium or Technique Bronze (bimetallic).
Veniamo alle conclusioni: le immagini inviate dal lettore rendono conto di un medaglione mal conservato, dai tratti poco incisivi, nel quale le lettere della leggenda si presentano insolitamente grandi se comparate con quelle dell'originale autentico. Il busto di Commodo in figura appare trasfigurato rispetto al medaglione d'epoca. Il tondello non Ŕ bimetallico, come l'originale. Perci˛, nei limiti di una valutazione a distanza, ritengo che la moneta di figura sia un'imitazione moderna, stilisticamente molto vicina ad un'altra replica dello stesso imperatore ma di tipologia diversa, esaminata a suo tempo in altra pagina di questo sito (v. link).

Un saluto cordiale.
Giulio De Florio

------------

Note:
(1) Per via delle dimensioni eccezionali la moneta di figura va inclusa nella categoria dei medaglioni piuttosto che in quella del circolante romano dell'epoca di Commodo (sesterzi). Il medaglione della tipologia di figura, presente nel web nel link1 di cui sopra, da esso non si discosta per il peso: 56,9g il primo, 52,3g la moneta di figura.
(2) La datazione Ŕ determinata con precisione, 185 d. C.,
quale emerge dalla leggenda del rovescio (v. nota 4 successiva), l'anno del quinto consolato di Commodo, nel periodo appena precedente il rinnovo per la 12.ma volta della PotestÓ Tribunizia, .
(3) Marcus COMMODVS ANTONINVS AVGustus PIVS FELIX BRITannicus. A proposito della titolatura di Commodo c'Ŕ da osservare che egli nasce come Lucius Aurelius Commodus, ove Aurelius Ŕ il gentilizio che il padre Marco Aurelio aveva assunto quando, con l'adozione, era entrato a far parte della famiglia di Antonino Pio.  Alla fine del 177, qualche mese dopo l'elevazione al rango di Augusto (agosto del 177), Commodo, mutuandolo da quello paterno, assumerÓ il nome di Marcus Aurelius Commodus Antoninus (si ricorderÓ che la titolatura imperiale di Marco Aurelio da Augusto era Marcus Aurelius Antoninus). Il titolo di PIVS fu assunto da Commodo nel 183; il titolo militare, Britannicus, nel 184, dopo la vittoria in Britannia e Sarmazia; l'appellativo di Felix fu aggiunto a Pius nel 185 dopo l'eliminazione del prefetto del pretorio  Perennis (vale la pena notare che Commodo fu il primo imperatore ad introdurre nella titolatura l'espressione Pius Felix, presto destinata a diventare uno stereotipo per i sovrani successivi); nel 186 gli furono rinnovati i poteri di tribuno per la dodicesima volta (TR P XII) e riconfermati nel 188 (TR P XIII). Un profilo biografico sintetico di Commodo Ŕ disponibile all'indirizzo: http://it.wikipedia.org/wiki/Commodo.
(4) Pontifex Maximus TRibunicia Potestate XI IMPerator VII COnSul V Pater Patriae.
(5) Nei link di cui sopra sono presenti due monete, la prima Ŕ un fuso cinquecentesco, l'altro Ŕ un medaglione autentico bimetallico di epoca romana, di peso (62,85g) superiore al fuso cinquecentesco. Si ricorderÓ che il '500 Ŕ l'epoca di Giovanni Cavino, contemporaneo di Benvenuto Cellini, orafo, medaglista ed incisore di gemme, noto per le sue perfette imitazioni di antiche monete romane, molto ricercate a quel tempo e, a loro volta, oggetto di imitazione da parte di falsari e imitatori moderni. Il medaglione di cui al link2, Ŕ classificato dal Cohen al numero 508 del suo manuale (v. pagina relativa) e indicato come moneta assai rara e di elevato valore commerciale. Medaglioni autentici dell'epoca di Commodo furono battuti in tiratura molto limitata e utilizzati verosimilmente dall'imperatore come donativi per manifestare la particolare riconoscenza verso funzionari o militari di provata fedeltÓ.

Indice Dietro Avanti