Indice Dietro Avanti
Costanzo Cesare e la Gloria dell'esercito
18.7.2005
Gent.mo Sig. De Florio,
La ringrazio come sempre per la consulenza sulla mia moneta N. 45 e le invio i dati della successiva. 
Diametro min-max: 17.2 - 18.5 mm
Peso: 1 g (+/- 0.5 g)
Asse di conio (*): 150░
Colore/materiale: bronzo
Aspetto generale: un poco scura 
Note ulteriori: /// 
Cordiali saluti
 fig. 1
Duisburg, 22.7.2005
Egregio Lettore, 
di seguito trascrivo i dati significativi pertinenti alla sua moneta:

Follis1, zecca di Roma2, 330 d. C. , RIC VII 329, indice di raritÓ "C2"
D. FL IVL CONSTANTIVS NOB C3.  Costanzo Cesare, busto laureato, drappeggiato e corazzato a destra.
R. GLOR - IA EXERC - ITVS4. Due soldati in piedi si guardano reciprocamente, asta rovesciata nella mano esterna, mano interna su uno scudo poggiato a terra; in mezzo due stendardi. In esergo RFT5 .

La ricerca nel web di monete simili a quella di figura ha prodotto il seguente risultato:

  • http://www.wildwinds.com/coins/ric/constantius_II/_rome_RIC_vII_329.jpg (Costantino Cesare, Roma 2^ officina6) *AAH* Constantius II AE3 "Two Soldiers" Constantius II AD 324-361 AE3 "Behold, the glorious army of the new Rome" Obv: CONSTANTIVS NOB C - Laureate bust right, draped and cuirassed Rev: GLOR-IA EXERC-ITVS - Two legionnaires standing front, their heads turned inward at two standards, each holding spear and shield. Exe: RFS Rome mint: AD 330 = RIC VII, 329, page 336 - British Museum/ 3.26 g. Coin sold at 22/09/2004 (dd/mm/yyyy) Final sale value in local currencies GBP 3.94 USD 7.09 JPY 777.71 AUD 10.07 RUB 207.17 CAD 9.12 EUR 5.75.
In conclusione, allo stato delle cose, non sono in grado di catalogare la moneta e pronunciarmi sulla sua autenticitÓ.

Un saluto cordiale. 
Giulio De Florio 

------------------------------- 

Note:

(1) Il follis del periodo pass˛ nell'arco dei cinque anni compresi tra il 330 e il 335 da un peso (medio) di 2,25g a 1,50g. La percentuale d'argento nella lega metallica si aggirava intorno all'1% o poco pi¨. 
(2) La zecca di Roma battÚ la stessa  tipologia monetale nel 330 d.C. anche nel nome di:

  • CONSTANTINVS MAX AVG (Costantino I il Grande);
  • CONSTANTINVS IVN NOB C (Costantino Cesare, figlio primogenito di Costantino il Grande). Si veda in proposito la moneta classificata RIC VII 328, esaminata in altra pagina di questo sito appartenente allo stesso lettore (si trattava in quel caso di un Costantino Cesare in versione solo corazzata, cliccare qui).
(3) FLavius IVLius CONSTANTIVS  NOBilis Caesar. Flavio Giulio Costanzo era il figlio secondogenito di Costantino I  e della moglie Fausta, nato il 7.8.317, Cesare nel luglio/agosto del 324, Augusto il 9.9.337 (al governo della Tracia e dell'Oriente), morto il 3.11.361.
(4) Il tipo della Gloria Exercitus inizia con Costantino il Grande nel 330 e prosegue successivamente con i figli. 
(5) Il segno di zecca comprende le lettere:
  • R, che sta per Roma:
  • F, che indica l'emissione monetale;
  • T, che indica l'officina che ha battuto la moneta (Tertia).
(6) Credo che questa moneta, classificata dal sito http://www.wildwinds.com/ come RIC VII, 329, sia stata male attribuita e che si tratti, non di una moneta battuta nel nome di Costanzo Cesare, ma di Costantino Cesare, classificata come RIC VII, 328, esattamente come la moneta sopra citata.
Indice Dietro Avanti