Indice Dietro Avanti
Costanzo Gallo e il cavaliere disarcionato
Roma, 14.7.2005
Buona sera  Signor De Florio, La ringrazio per la consulenza che mi ha fornito e mi scuso se le foto che le ho inviate non erano della definizione che lei sperava.
Cercherò di mandargliele più chiare e precise possibili. Se possibile e se non chiedo troppo alla sua pazienza e professionalità, le invio un’altra moneta di cui mi trovo in possesso elencandole i dati caratteristici: 
-Peso: gr. 4,9 
-Diametro minimo: mm. 22,0 
-Diametro massimo: mm. 21,0 
-Magnetica: NO 
-Materiale: Ritengo sia bronzo 
-Colore: Molto scuro, direi nero 
-Asse di conio: il dritto è parallelo al rovescio 
La ringrazio vivamente della consulenza che mi sta fornendo e rimango a disposizione per un qualsiasi chiarimento ed eventuale nuova foto nel caso in cui ne abbia bisogno. 
Cordiali saluti 
 fig. 1
Cliccare sulle immagini per ingrandire
Duisburg, 16.7.2005
Egregio Lettore, 
di seguito trascrivo i dati significativi pertinenti alla sua moneta, con l'intesa di indicare in rosso le parti usurate della leggenda:

AE21, zecca di Costantinopoli, 351-3542 d. C., RIC VIII 107, indice di rarità "C3"

D. D N FL CL CONSTANTIVS NOB CAES3. Busto drappeggiato e corazzato di Costanzo Gallo, testa nuda a destra. 
R. FEL TEMP RE - PARATIO4. Segno di zecca 5. Soldato elmato volto a sinistra, imbraccia uno scudo con il braccio sinistro mentre trafigge con una lancia un cavaliere caduto, scudo a terra a destra. Il cavaliere indossa un pileo e cade in avanti abbracciando il collo del cavallo. . 

La ricerca nel web di monete uguali a quella di figura ha prodotto i seguenti risultati:

  1. http://www.forumancientcoins.com/gallery/displayimage.php?pos=-235 Constantius Gallus- Constantinople RIC 107 obv: DN FL CL CONSTANTIVS NOB CAES rev: FEL TEMP REPARATIO CONSIA in exergue RIC Constantinople 107 Extremely detailed bust of Gallus, unfortunately reverse is crap.
  2. http://www.acsearch.info/record.html?id=210378 Source FORVM ANCIENT COINS Description Constantius Gallus, Caesar 28 September 351 - winter 354 A.D. Ex Aiello Collection. A1166. Silvered centenionalis, RIC VIII 107, choice aEF, Constantinople mint, 4.23g, 22.5mm, 0°, 351-354 A.D.; obverse D N FL CL CONSTANTIVS NOB CAES, bare-headed, draped and cuirassed bust right; reverse FEL TEMP REPARATIO, soldier standing left spearing fallen horseman, Γ left, CONSE in ex; nice portrait, traces of silvering; SOLD.
Concludo osservando che le caratteristiche fisiche e di stile della moneta appaiono compatibili con i conî d'epoca. 

Un saluto cordiale. 
Giulio De Florio 

------------------------------- 
Note: 

(1) Secondo il RIC, l'AE2 di Costanzo Gallo in argomento presentava le seguenti caratteristiche fisiche: diametro 22-23 mm, peso 5,2 g.
(2) La moneta fu battuta nel periodo compreso tra l'elevazione di Costanzo Gallo al rango di Cesare (15 marzo del 351) e la sua morte (inverno del 354).
(3) Dominus Noster FLavius CLaudius CONSTANTIVS NOBilis CAESar. Per un profilo biografico di Costanzo Gallo si rimanda ad altra pagina di questo sito (cliccare qui).
(4) Per una breve trattazione della tipologia delle "FEL TEMP REPARATIO" si rimanda ad un'altra pagina di questo sito (cliccare qui).
(5) La classificazione di questa moneta e l'attribuzione alla zecca di Costantinopoli nonostante la scomparsa del segno di zecca CONS in esergo, è stata resa possibile dalla fortunata circostanza che i due segni di emissione (gamma, punto) posti a sinistra nel campo della moneta, costituiscono una caratteristica peculiare della zecca di Costantinopoli sotto Costanzo Gallo. La lettera "A" che segue CONS indica genericamente l'officina monetale di cui, dato lo stato di usura della moneta, si può solo dire che doveva essere contraddistinta all'origine da una delle lettere che seguono: A, B, G, D, e, S, Z, H, Q, I, IA.

Indice Dietro Avanti