Indice  Dietro Avanti
Vitellio e Marte
27.5.2005
Ciao Giulio , ho questa moneta da quando ero piccolo.Naturalmente non era cosi perche era ricoperta da una platina verde che io stupidamente ho tolto ma dato che avevo pressappoco 12 anni mi ritengo "giustificato". Ne ho gia viste sul tuo sito di simili ma il materiale non sembra proprio bronzo dato che e giallo.le dimensioni sono:
diametro 33-34mm
peso 26 g circa
aspetto tue notizie Grazie
Roma, 15.6.2005
Egregio Lettore,
di seguito trascrivo i dati significativi pertinenti alla sua moneta: 

Sesterzio1, zecca di Roma, aprile-dicembre 69 d. C.2, C I 78, indice di rarità "R".

D. A VITELLIVS GERMAN IMP AVG P M TR3 (sic!). Busto laureato a destra di Vitellio, drappeggiato.
R. S C grandi a sinistra e a destra nel campo. Marte elmato, nudo eccetto che per un mantello che ondeggia attorno alla vita, in movimento verso destra, asta trasversale con la punta in alto nella mano destra, trofeo sulla spalla sinistra.

La ricerca nel web di monete di pari tipologia ha prodotto i seguenti risultati:

  1. http://www.edgarlowen.com/C060.html A Choice Sestertius of the Roman Emperor Vitellius, AD 69 In the chaos following Nero's suicide, several men including Aulus Vitellius, Governor of Lower Germany, briefly contended for power. Proclaimed Augustus by the German legions, he marched on Rome pillaging the countryside as he went. For a few short months he reigned in Rome where his gluttony was legendary. Soon however Vespasian, the Governor of Judaea, who had also been proclaimed Augustus, approached with his legions to the outskirts of Rome. Faced with an overwhelming force, Vitellius offered to abdicate, but the Romans, appalled at his weakness, refused to accept his abdication. The terrified Vitellius retired to his Palace where several days later he was dragged out, tortured and murdered and his body cast into the Tiber. All coins of Vitellius are quite scarce to rare due to his short time as emperor. The current example has one of the finest portraits, the folds of his neck clearly betraying his gluttony. It is said that in his ill fated attempt to flee Rome he had tried only to take his pastry chef with him. Obverse: Finely engraved bust of Vitellius wearing a laurel wreath; Latin legend A VITELLIVS GERMAN IMP AVG PM TR P, abbreviated form of Aulus Vitellius Germanicus Imperator Avgustus Pontifex Maximus Tribunicia Potestas = 'Aulus Vitellius, victor over the Germans, Emperor, Augustus, Head of the State Religion, with Tribunal Powers'. Reverse: The God Mars, naked but for a crested helmet, walking right carrying a spear and a legionary standard; Latin letters S C, abbreviation for Senatus Consultuo = 'Issued with the consent of The Senate'. Mean diameter: 36 mm. (1.42"). Weight: 25.02 gm. (0.985 Troy oz.). Metal composition: Bronze. References: ??? Grade: Almost Extra Fine. Price US$3,500. Status: Available. Order #C060.
Concludo osservando che le caratteristiche fisiche della moneta di figura sono compatibili con i conî d'epoca. Quanto alla stile non mi pronuncio perché l'immagine non è sufficientemente dettagliata, sicché non mi riesce di distinguere alcuni particolari importanti, come la presenza dell'asta trasversale nella mano destra di Marte, né lo svolazzo del mantello in prossimità della vita, né, sul dritto, la corona d'alloro in capo al sovrano. D'altra parte ricordo che di questa moneta mi sono occupato in passato in un paio di altre circostanze (cliccare qui e qui), in entrambi le quali le immagini, poco definite, appartenevano alla variante anomala C/I 78, (v. nota(3)), proprio come la moneta di figura. La coincidenza mi appare assai singolare, tanto da ritenere plausibile che questa moneta, come le altre due già esaminate, siano state battute dalla stessa officina in tempi moderni.

Un saluto cordiale.
Giulio De Florio
www.monetaromana.it

     
---------
Note:

(1) Di seguito riporto le caratteristiche fisiche di 3 sesterzi di tipologia molto simile a quella di figura censiti da BMC:
 

BMC Peso (g.) Diametro (mm) Asse di conio (ore)
58 27,11 36,83  6
59 29,03 36,83  6
60 24,53 35,56 6

Il peso del sesterzio durante il regno di Vitellio è indicato da BMC come 26,17 g (media su 21 esemplari battuti dalla zecca di Roma).
(2) Per le  note biografiche sul breve regno di Vitellio rimando al sito: http://www.tesorillo.com/altoimperio/vitelio/1vitelio.htm, oppure alle note a corredo del link n° 1.
(3) Aulus VITELLIVS GERMANicus IMPerator AVGustus Pontifex Maximus TRibunicia (Potestas, omesso). Si tratta dunque di una variante anomala, attestata solo dal Cohen. La moneta normale, classificata RIC I 141, BMC I 58, C I 79, termina invece correttamente con le lettere TR P (TRibunicia Potestas).  Della variante C/I 78 esiste, secondo il Cohen, anche un riconio del Paduan, noto incisore vissuto in era moderna, tra il 1500 e il 1570.

Indice  Dietro Avanti